"Il nome stesso dell'avvocato suona come un grido di aiuto. Advocatus, vocatus ad, chiamato a soccorrere. Anche il medico e' chiamato a soccorrere; ma se solo all'avvocato si da' questo nome, vuol dire che v'e' tra la prestazione del medico e la prestazione dell'avvocato una differenza, che, non avvertita dal diritto, e' tuttavia scoperta dalla squisita intuizione del linguaggio. Avvocato e' colui al quale si chiede, in prima linea, la forma essenziale dell'aiuto, che e', propriamente, l'amicizia"


[Francesco Carnelutti - "Le Miserie del processo penale"]